Platignum

From FountainPen
Jump to: navigation, search

Platignum
Pubblicità marca
Pubblicità Platignum del 1932.

All'incirca nel 1925 la Mentmore introdusse il marchio Platignum per la produzione delle sue penne di fascia più bassa. In quel periodo pare ci fosse una sorta di riorganizzazione dell'azienda e che l'intenzione fosse di usare il nome Platinum, ma questo non era registrabile come marchio trattandosi del nome di un metallo. Pertanto il nome venne leggermente modificato e venne creata appositamente la Platignum Pen Company (non è chiaro quanto indipendente dalla casa madre) che iniziò a commercializzare direttamente penne con marchio Platignum, concentrandosi sulla produzione di fascia bassa rispetto alle penne distribuite con il marchio principale.

Secondo il sito dell'azienda sarebbe stata del 1925 con la nascita della Platignum la creazione di un gruppo pennino sostituibile, che potrebbe per questo considerarsi come un antecedente del sistema Personal Point della Eversharp, e dei vari sistemi analoghi adottati in seguito da altre aziende (come la Bayard, la Esterbrook e la Pelikan). Sempre il sito dell'azienda si proclama che la Platignum è stata la prima azienda ad aver usato, nel 1925 stesso, la plastica ad iniezione per la produzione delle proprie penne ed avere introdotto i pennini in acciaio inossidabile con lo slogan "As good as gold".

Per un certo periodo i due marchi sono stati prodotti insieme, la Mentmore venne trasformata in società per azioni nel 1930. Non è chiara la situazione, c'é chi riporta che il marchio Mentmore sia stato progressivamente sostituito dal Platignum, ma dalla fine degli anni '30 agli anni '50 esiste una ampia produzione di penne con questo marchio. L'associazione con la Mentmore è comunque stabilita almeno fino al 1951.[1]

Durante la guerra la produzione di penne venne ridotta per rispondere alle necessità dello sforzo bellico. Viene riportato che l'azienda produsse penne per spie con mappe e compassi o dotate di dardi velenosi. La produzione riprese nel dopoguerra con la realizzazione anche di penne a sfera. L'evoluzione del marchio è incerta come pure i rapporti con la casa madre. Ed oggi esistono come marchi indipendenti sia Mentmore che Platignum.

Riferimenti esterni

  • [1] la storia dell'azienda, ripresa dal vecchio sito ufficiale dell'azienda.
  • [2] discussione con alcuni dati storici.
  • [3] brevi cenni storici e qualche foto e nome di modello.

Note