Difference between revisions of "Note tornitura"

From FountainPen
Jump to: navigation, search
Line 1: Line 1:
 
Note da sistemare
 
Note da sistemare
  
''(Oggetto:)''Cappuccio ebanite waterman 22<br />
+
Cappuccio ebanite waterman 22<br />
  
Dimensioni ''(dell'oggetto)'':
+
Dimensioni:
  
 
diametro interno 9 mm;  
 
diametro interno 9 mm;  
Line 9: Line 9:
 
diametro esterno 11 mm;  
 
diametro esterno 11 mm;  
  
lunghezza 16.3 mm;  
+
lunghezza 63.5 mm;  
  
profondità foro 15.9 mm  
+
profondità foro 59 mm  
  
 
bordo rastremato imboccatura  10 mm
 
bordo rastremato imboccatura  10 mm
Line 21: Line 21:
 
''(Attrezzatura:tornio parallelo, punte a forare,carte abrasive, paste abrasive)''  
 
''(Attrezzatura:tornio parallelo, punte a forare,carte abrasive, paste abrasive)''  
  
Forare l'interno della barra. Essendo la stessa montata sull'autocentrante e non essendo supportata dalla contropunta, l'interno, non girera' perfettamente in asse,
+
Forare l'interno della barra. Essendo la stessa montata sull'autocentrante e non essendo supportata dalla contropunta, l'interno, non girerà perfettamente in asse,
questo perchè l'azione di foratura delle punte non sarà mai perfettamente coassiale al pezzo.
+
questo perché l'azione di foratura delle punte non sarà mai perfettamente coassiale al pezzo.
  
''(Forare l'interno della barra. Essendo montata sull'autocentrante e non essendo supportata dalla contropunta,essa non girera' perfettamente in asse rispetto alla punta a forare.
+
Sebbene alla fine si ottenga un foro circolare, esso sarà eccentrico rispetto alla circonferenza esterna.
Questo perchè l'allineamento delle punte non sarà mai perfettamente coassiale all'asse del pezzo)
 
''
 
Sebbene alla fine si ottenga un foro circolare, esso sara' eccentrico rispetto alla circonferenza esterna.
 
''(questo accade perchè si vengono a sommare: le tolleranze di posizionamento della punta rispetto al centro della barra e
 
la tolleranza di coassialità della barra stessa)''
 
 
Le punte grandi tendono a fare un foro di 0.5 mm inferiore al valore nominale.   
 
Le punte grandi tendono a fare un foro di 0.5 mm inferiore al valore nominale.   
  
 
Per asportare materiale dall'interno del cappuccio non fa scomodo usare un utensile a uncino, oppure un utensile di 6 mm, obliquo rispetto al trascinamento
 
Per asportare materiale dall'interno del cappuccio non fa scomodo usare un utensile a uncino, oppure un utensile di 6 mm, obliquo rispetto al trascinamento
  
La tornitura finale esterna, una volta inserita la contropunta nel foro del cappuccio, fornira' una circonferenza concentrica al foro centrale.
+
La tornitura finale esterna, una volta inserita la contropunta nel foro del cappuccio, fornirà una circonferenza concentrica al foro centrale.
  
Se si tornisce la parte esterna prima di quella interna, si rischia di dover poi ripassare la parte esterna per averla perfettamente cilindrica e concentrica. Dovendola ripassare, si rischia di dover assottigliare troppo la parete oppure di avere un a superficie esterna non perfettamente cilindrica, fastidiosa al tatto una volta levigata e lucidata.
+
Se si tornisce la parte esterna prima di quella interna, si rischia di dover poi ripassare la parte esterna per averla perfettamente cilindrica e concentrica. Dovendola ripassare, si rischia di dover assottigliare troppo la parete oppure di avere una superficie esterna non perfettamente cilindrica, fastidiosa al tatto una volta levigata e lucidata.
  
La stondatura dell'apice del cappuccio la si puo' fare ruotando la torretta e facendo un cono o un tronco di cono, che poi diventera' una superficie a calotta levigando con carta vetrata.
+
La stondatura dell'apice del cappuccio la si può fare ruotando la torretta e facendo un cono o un tronco di cono, che poi diventera' una superficie a calotta levigando con carta vetrata.
  
 
In questa fase, una volta tagliato via dalla barra il cappuccio completo, è opportuno fasciarlo con nastro di carta per non danneggiare la superficie precedentemente levigata con carte abrasive 320. 1000, 1200, 1800, 2000 e poi paste abrasive gialla e infine rossa.
 
In questa fase, una volta tagliato via dalla barra il cappuccio completo, è opportuno fasciarlo con nastro di carta per non danneggiare la superficie precedentemente levigata con carte abrasive 320. 1000, 1200, 1800, 2000 e poi paste abrasive gialla e infine rossa.

Revision as of 21:26, 5 October 2017

Note da sistemare

Cappuccio ebanite waterman 22

Dimensioni:

diametro interno 9 mm;

diametro esterno 11 mm;

lunghezza 63.5 mm;

profondità foro 59 mm

bordo rastremato imboccatura 10 mm

solco distante 3.5 mm dal bordo

foro areazione sommità 0.8 mm

(Attrezzatura:tornio parallelo, punte a forare,carte abrasive, paste abrasive)

Forare l'interno della barra. Essendo la stessa montata sull'autocentrante e non essendo supportata dalla contropunta, l'interno, non girerà perfettamente in asse, questo perché l'azione di foratura delle punte non sarà mai perfettamente coassiale al pezzo.

Sebbene alla fine si ottenga un foro circolare, esso sarà eccentrico rispetto alla circonferenza esterna. Le punte grandi tendono a fare un foro di 0.5 mm inferiore al valore nominale.

Per asportare materiale dall'interno del cappuccio non fa scomodo usare un utensile a uncino, oppure un utensile di 6 mm, obliquo rispetto al trascinamento

La tornitura finale esterna, una volta inserita la contropunta nel foro del cappuccio, fornirà una circonferenza concentrica al foro centrale.

Se si tornisce la parte esterna prima di quella interna, si rischia di dover poi ripassare la parte esterna per averla perfettamente cilindrica e concentrica. Dovendola ripassare, si rischia di dover assottigliare troppo la parete oppure di avere una superficie esterna non perfettamente cilindrica, fastidiosa al tatto una volta levigata e lucidata.

La stondatura dell'apice del cappuccio la si può fare ruotando la torretta e facendo un cono o un tronco di cono, che poi diventera' una superficie a calotta levigando con carta vetrata.

In questa fase, una volta tagliato via dalla barra il cappuccio completo, è opportuno fasciarlo con nastro di carta per non danneggiare la superficie precedentemente levigata con carte abrasive 320. 1000, 1200, 1800, 2000 e poi paste abrasive gialla e infine rossa.