Uhlmann's Eterno

Da FountainPen.
(Reindirizzamento da Uhlmann's Eterno)

La Uhlmann's Eterno è con molta probabilità il primo produttore di stilografiche italiano. L'azienda venne fondata a Milano nel 1902 da Emil Uhlmann, ma si hanno evidenze della sua attività nel campo fin dal 1912, con la registrazione di alcuni marchi riferiti esplicitamente a delle "fountain pen".

Benché sia meno nota di altri marchi che si auto-attribuiscono il titolo di primo produttore di stilografiche in Italia (Nettuno, Montegrappa, Tibaldi) l'azienda ebbe una produzione di alta qualità, che ha ben poco da invidiare a quella di marchi più famosi nati dopo di lei.

Uhlmann's Eterno
Pubblicità marca
Foto marca
Altri documenti

Storia

Una Uhlmann's Eterno.

La Uhlmann's Eterno venne fondata nel 1902 a Milano da Emil Uhlmann[1] come azienda specializzata nella produzione di rivestimenti in metallo laminato o in oro di varie tipologie di oggetti, fra cui anche le matite meccaniche. Benché presente sul mercato dall'inizio del secolo l'azienda si riteneva generalmente che l'azienda non fosse entrata sul mercato delle stilografiche fino alla prima metà degli anni '20, con la commercializzazione di penne rientranti o a contagocce in ebanite, presumibilmente realizzate assemblando parti importate dalla Germania.

In realtà le attività dell'azienda nel campo delle stilografiche originano negli anni '10, dato che oltre al marchio Eterno (Reg. Gen. N. 12335) fin dal 1912 Emil Uhlmann registrò i marchi Famos (Reg. Gen. N. 12938) e The Royal (Reg. Gen. N. 14896) che contengono un riferimento esplicito alle fountain pen. Dato che difficilmente si registra un marchio per qualcosa che non si vende, questo consente di attribuire alla Uhlmann's Eterno il titolo di più antico produttore italiano.

La produzione iniziale a marchio Uhlmann's Eterno ricorda comunque molto da vicino i modelli tedeschi ed americani dello stesso periodo, le penne riportavano la incisione del nome dell'azienda sul corpo della penna, insieme a quella del logo, costituito da un triangolo con un occhio al suo interno. Anche i pennini erano marcati con la dicitura Uhlmann's Eterno posta su due righe inframmezzate dallo stesso logo, realizzato anche come semplice triangolo con raggi in modelli presumibilmente più antichi, anche se questo logo semplificato risulta registrato nel 1940 (Reg. Gen. N. 62397).

Pennino con marchio Uhlmann's Eterno.

Nello stesso periodo iniziano a comparire sui cataloghi dell'azienda anche i primi modelli rivestiti, che risultarono di buona qualità, sia per le lavorazioni più semplici con motivi geometrici incisi a macchina con alternanza di superfici lisce o satinate, che per le lavorazioni più raffinate con motivi floreali realizzati a sbalzo o con decorazioni smaltate in diversi colori. Anche queste penne venivano marchiate con il nome dell'azienda, o più semplicemente con la sola dicitura Eterno, talvolta accompagnata dal logo.

Una Uhlmann's Eterno laminata.

All'inizio degli anni '30[2] l'azienda cambiò ragione sociale in Industria Reclame L. Uhlmann spostando la sede a Via Piave 7, in questo periodo l'azienda si affermò nella produzione di oggetti e strumenti di scrittura personalizzabili a scopo pubblicitario, promossi attraverso cataloghi illustrati. La gamma di articoli personalizzabili era molto vasta e comprendeva penne di probabile origine tedesca di scarsa qualità. A queste si aggiungeva però una produzione di penne marcate Uhlmann's Eterno o Eterno di buona qualità, come modelli Flat top in celluloide a pulsante di fondo di chiara imitazione della Duofold.

Nella seconda metà degli anni '30 la produzione venne ristilizzata secondo i dettami delle nuove tendenze, vennero prodotte delle nuove penne in celluloide anellata o marmorizzata di varie colorazioni, denominate Penne Lusso Extra sia in forme tonda che sfaccettate, e dotate di caricamento a levetta, a queste si aggiunsero penne in celluloide anellata trasparente con caricamento a siringa rovesciata molto simili alle Maxima della Ancora.

Cronologia

Anno Avvenimento
1902 l'azienda viene fondata da Emil Uhlmann a Milano
1934 in Italia (R.D. 305 del 1934-02-05) tutti i pennini d'oro devono essere marcati a norma di legge con il numero di millesimi in una losanga

Riferimenti esterni

  • nessuno, per ora

Note

  1. in alcune fatture dell'azienda (come questa) viene riportato questo anno con la dicitura "casa fondata nel 1902", ed anche se questo non costituisce una prova dell'inizio di produzione di stilografiche in quell'anno, lo assumeremo comunque come anno di fondazione.
  2. più precisamente fra il settembre 1932 (data di questa fattura con la vecchia denominazione ed una indicazione di sede in Via Pompeo Litta 7) ed il maggio 1938 (data di questa altra fattura con la nuova denominazione e la nuova sede.