Swan Safety Propelling Pen

From FountainPen
Jump to: navigation, search
Una Swan Propelling Pen No.1

Storia

Benché poco diffusa e meno nota, esiste una produzione di rientranti della Swan, che non possono essere semplicemente chiamate safety in quanto la marca già utilizzava questa denominazione per le penne dotate di cappuccio con chiusura di sicurezza a vite. Secondo questa pubblicità esse venivano identificate come "Swan Safety Propelling Pen". Queste penne sembrano (almeno dalle pubblicità finora disponibili, e dalla presenza prevalente di pennini in oro a 18 carati) essere state principalmente destinate al mercato francese su cui l'azienda era molto presente.

Non è nota una data esatta per l'introduzione di questi modelli, ma la più antica pubblicità disponibile che fa menzione di queste penne rientranti è datata 1921, ed assumeremo quest'anno, in maniera arbitraria non disponendo di una indicazione migliore, come inizio della produzione, per il quale comunque costituisce un limite superiore.

Non è nota neanche una datazione precisa per la dismissione di queste rientranti, ma la citazione più tarda in una pubblicità è del 1926, che assumeremo come indicazione approssimata della terminazione della produzione, sottolineando comunque che questa è una data ancor più arbitraria della precedente, ed usata al solo scopo della gestione della cronologia.

Caratteristiche tecniche

I modelli a cui si fa riferimento in questa pagina sono le rientranti prodotte dall'azienda; non sono note caratteristiche tecniche particolari del sistema di caricamento che sembra ricalcare la struttura di quello delle Waterman.

Materiali

Tutte le rientranti prodotte dalla Swan erano in ebanite (in ebanite nera cesellata oppure mottled.

Sistema di riempimento

Si è presa come caratteristica distintiva di questi modelli il caricamento safety, del quale non è nota nessuna caratteristica particolare.

Versioni

Queste penne denotano uno stile costruttivo molto simile alle safety della Waterman dello stesso periodo ma con un cappuccio leggermente bombato ed un po' più tozzo e largo rispetto alla penna. Non è noto un elenco preciso di versioni, ci limitiamo a riportare quelle finora identificate.

  • Swan P.P. N°1: modello senza fermaglio, in ebanite nera cesellata o mottled, di piccole dimensioni, cappuccio con testa zigrinata avvitata, senza verette ma con incisione vicino al bordo (vedi queste foto).

Colori

I colori sicuramente disponibili sono l'ebanite nera ordinaria, e l'ebanite fiammata rossa e nera.

Pennini

Non è noto un elenco delle misure disponibili, al momento sono stati identificati come usati: N°1 18 CT

Misure

Nella tabella seguente sono riportate le misure relative alla diverse varianti del modello, sia per quanto riguarda le lunghezze che il peso. I diametri per fusto e cappuccio sono misurati sul loro valore massimo, la sezione invece sul punto di presa, ed il diametro è quindi una indicazione approssimata. I pesi sono a penna scarica (o senza cartucce).

Versione Lunghezza Altre misure: lunghezze, diametri, pesi
N°1 SWAN P.P. 11 cm Lunghezze: 10,2 cm fusto and 12,6 cm calzata. Diametri: 9 mm fusto and 10 mm cappuccio.

Riepilogo delle informazioni disponibili

Si riportano di seguito le informazioni raccolte in riferimento ai modelli trattati in questa pagina, a partire dai dati di cronologia, i riferimenti trovati sul web ed il materiale (foto, pubblicità, documenti) disponibile al riguardo.

Cronologia

Anno Avvenimento
1923 l'azienda introduce le Eternal

Riferimenti esterni

  • [1] Presentazione sul forum di una "N.1 Swan P.P."

Note

Materiale disponibile