Osmia 7x

From FountainPen
(Redirected from Osmia 72)
Jump to: navigation, search

Storia

Nel dopoguerra (la prima data certa è il 1950 che risulta da questo listino) la Osmia proseguì la produzione di modelli con linee analoghe a quelle prodotte prima del conflitto, proposti in varie varianti identificate da un numero, e caratterizzati dall'uso della cifra "7" nella colonna delle decine.

Non è nota una data di terminazione precisa, assumeremo il 1960, ma l'assunzione è totalmente arbitraria, senza alcun riscontro fattuale ed eseguita ai soli fini della gestione della cronologia.

Caratteristiche tecniche

Si tratta di penne di costruzione tradizionale, senza caratteristiche tecniche peculiari. La clip è fissata da una testina, il cappuccio è a vite.

Materiali

La penna era realizzata in celluloide, in alcune versioni colorata per corpo e cappuccio, più comunemente nera sia liscia che cesellata. Le finiture e la clip erano in metallo dorato o cromato, il pennino era proposto a seconda delle versioni in acciaio, oro a 14 carati o rigido nella lega denominata "Palliag".

Sistema di riempimento

Per questi modelli venne usato esclusivamente il caricamento a stantuffo che già si trovava nei modelli prodotti in precedenza prima della guerra.

Versioni

Erano previste quattro dimensioni, extra grande, grande, da uomo e da signora, identificate dal valore numerico della colonna delle unità, corrispondente alla misura del pennino, rispettivamente "8", "6", "4" e "2". Solo per le due versioni più piccole era previsto, indicato con un "7" anche nella cifra delle centinaia, il pennino d'oro. Inoltre della versione 74 era prevista la variante "74D" per ricalco dotata di un pennino rigido "Palliag".

Colori

Le versioni di maggiore dimensione erano solo di colore nero, con la possibilità di averle liscie o cesellate. Per le versioni di dimensioni inferiori, erano invece disponibile anche i colori grauperl (grigio marmorizzato) e rotperl (rosso marmorizzato). La versione "74D" era prevista (almeno nel catalogo citato) solo in nero.

Pennini

Il pennino era in acciaio con punta in osmiridio per le versioni più economiche, nelle misure "8", "6", "4" e "2" oppure in oro 14 carati ma solo per le misure "4" e "2", mentre la versione "74D" montava un pennino rigido Palliag.

Dimensioni

Versione Lunghezza Altre dimensioni / Descrizione
78
76  ??
74/774/74D  ??
72/772  ??

Cronologia

Anno Avvenimento
1951 la Faber-Castell incorpora definitivamente la Osmia

Riferimenti esterni

nessuno per ora

Note

Materiale disponibile